Banner Top

Sono cinque le Unità speciali di continuità assistenziale (Usca) attivate dalla Asl di Teramo.

 

Le Usca di Teramo, Tortoreto, Bisenti, Roseto e Silvi si dedicheranno al monitoraggio e alla cura dei pazienti Covid positivi ma non ricoverati, coprendo l’intero territorio provinciale.

 

Già da stamattina le Unità speciali di continuità assistenziale sono operanti a Teramo e Tortoreto e nei prossimi giorni lo saranno anche a Bisenti, Roseto e Silvi.

 

Le Usca sono ognuna costituite da un medico e un infermiere, saranno attive dalle 8:00 alle 20:00, 7 giorni su 7, e si recheranno a domicilio dei pazienti malati di Covid-19, per le visite mediche necessarie che saranno definite in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri. Si tratta di una forma di assistenza che consente di gestire a casa il paziente Covid che non necessita di ricovero ospedalieri, evitando così di sovracaricare l’ospedale.

 

Secondo quanto previsto dalle Linee guida regionali, i pazienti che saranno presi in carico dalle Usca sono:

  1. pazienti positivi con sintomi respiratori lievi ma con età maggiore di 70 anni e/o presenza di comorbilità o rischio di aumentata mortalità (febbre maggiore di 37.5°C, tosse da lieve a moderata o incremento progressivo della tosse)
  2. pazienti affetti da Covid-19 che non necessitano di ricovero ospedaliero o dimessi con patologia Covid-19 diagnosticata e con sintomatologia come al punto precedente
  3. pazienti con sintomi respiratori anche modesti, ma febbre che perdura dopo quattro giorni o presenza di dispnea con positività Covid-19.

(a.fu.)

Banner Content

Articoli correlati

spinosi,artruvarte,banner pubblicitario

Scrivilo Tu

scrivi articolo

Archivi

spinosi,artruvarte,banner pubblicitario